La gravidanza è un momento bellissimo per la futura mamma e che dev’essere vissuto con la giusta serenità.
Servono però alcuni accorgimenti per garantire in questa fase delicata la giusta sicurezza ma senza eccessive ansie.

mangiare, gravidanza,

La salute della mamma e la sua nutrizione, non incidono soltanto sulla salute del feto durante la gravidanza ma influenzano anche quella che sarà la salute del nascituro, per il resto della sua vita. Gli studi sull’epigenetica hanno permesso di scoprire che il momento formativo del nuovo organismo è fondamentale sia per garantirne la salute al momento della nascita ma soprattutto per costruire quel patrimonio genetico che  lo accompagna per tutta la vita.

A questo scopo, la dieta è concretamente uno dei primi stimoli che la mamma può dare al futuro nascituro. Tengo a precisare che in gravidanza, valgono le stesse regole di quella che dovrebbe essere un’abituale alimentazione salutare da parte di tutti.

Va quindi privilegiato il piatto unico con un’alimentazione bilanciata e più genuina possibile. Le verdure occupano lo spazio principale, poi i cereali rigorosamente integrali, una buona presenza di proteine magre e la presenza di grassi sani, come quelli dell’olio d’oliva o della frutta in guscio. Vanno evitati gli zuccheri ma va bene la frutta fresca di stagione.

Preciso, che durante la gravidanza, non è necessario mangiare per due ma è sufficiente aumentare l’apporto calorico di qualche centinaia di calorie. Idealmente possono bastare 150 – 300 calorie in più in base al fabbisogno individuale. Mantenere un peso forma consono con il periodo della gravidanza è certamente utile sia per la mamma, che così può tornare facilmente alla condizione iniziale, sia per il bambino.

Allo stesso modo è importante che le calorie aggiuntive non derivino da cibi spazzatura, come ad esempio gli snack, i dolcetti, i gelati, le bibite. Questi sono i classici cibi vuoti, ricchi di calorie ma poveri di nutrienti, una delle cause primarie dell’insorgere delle patologie da cattiva alimentazione, assolutamente da evitare in gravidanza.

 

Considerazioni riguardo alcuni alimenti per mangiare in gravidanza in totale sicurezza.

 

alimentazione in gravidanza, donna, maternità

 

Le verdure fresche devono essere sempre bel lavate. Poni maggiore attenzione a quella a diretto contatto con il terreno ed è preferibile usare dei disinfettanti alimentari per una maggiore sicurezza. Quando possibile meglio mangiare le verdure cotte mentre le verdure surgelate possono essere una valida alternativa. Se ti trovi ad esempio al ristorante, meglio preferire la verdura cotta se non si ha la certezza che quella cruda sia stata adeguatamente lavata.
Stesso discorso anche per la frutta,  lavala sempre accuratamente e per quella che si può sbucciare, meglio togliere la buccia.

Il pesce è una proteina che non dovrebbe mai mancare durante la gravidanza. Preferisci pesci di piccola taglia per evitare un accumulo di mercurio che è potenzialmente dannoso. Evita quindi  il tonno e il pesce spada ma anche il pesce crudo, quest’ultimo per evitare possibili infezioni.

Per carni e uova, il discorso è molto simile. Ci dev’essere una cottura adeguata altrimenti potresti incorrere nel rischio di infezioni pericolose per il feto. Preferisci quindi le versioni ben cotte.

I formaggi, dovresti assumerli in ogni caso con moderazione ma in gravidanza devi porre maggior attenzione. Evita assolutamente i formaggi erborinati come il gorgonzola, quelli a pasta molle come la feta e il brie e quelli a latte crudo. Puoi invece consumare senza problemi la ricotta, i fiocchi di latte e la mozzarella, purché prodotti con latte pastorizzato, e i formaggi a pasta dura come ad esempio il grana. Meglio invece se hai un occhio di riguardo per quelli a pasta semidura, poiché potrebbero venire contaminati durante la stagionatura.

Evita di consumare le bibite gasate e zuccherate, mentre anche se con molta moderazione visto l’alto contenuti di zuccheri, puoi consumare i succhi di frutta naturali.

Anche il caffè e il dovresti evitarli, poiché anche se in piccole dosi potrebbero essere tollerati, è sempre meglio evitare durante la gravidanza.
No invece all’alcol, perché ha un’azione potenzialmente tossica per l’organismo e certamente non apporta alcun beneficio al nascituro.

Non devi invece farti mai mancare l’acqua. E’ preferibile berne almeno 2,5 litri al giorno, praticamente qualche bicchiere in più di quanto fai abitualmente.

 

Se segui questi semplici accorgimenti, la gravidanza diventa un momento da vivere serenamente anche per quanto riguarda il cibo. E può addirittura essere l’inizio di un percorso consapevole da fare in famiglia per alimentarsi in modo più salutare, utile nell’educazione alimentare del bambino.

In ogni caso, è sempre utile e consigliato rivolgersi al proprio medico o al ginecologo per avere indicazioni mirate e più personalizzate.